www.meditflora.com

creato da G. Visetti * diretto da F. Fontanella

 


Arbutus unedo (corbezzolo)


Arbutus unedo (corbezzolo)


Arbutus unedo (corbezzolo)


Arbutus unedo (corbezzolo)


Arbutus unedo (corbezzolo)

Scheda naturalistica


Famiglia: Ericaceae

 Arbutus unedo L.

Nome comune: corbezzolo

Common name: strawberry tree

Nome locale: sovera pilosa, sorba pelosa

Descrizione: arbusto o alberello sempreverde di 1-10 m d'altezza. Tronco nodoso, con corteccia squamosa di colore bruno-rossastra. Foglie persistenti coriacee, colore verde scuro lucente, di forma lanceolata a margine seghettato. Fiori numerosi, di colore bianco o bianco-roseo, a forma di calice rovesciato, con 5 dentelli situati sul margine, raccolti in infiorescenze a grappolo pendulo. Frutto a bacca globosa, con superficie esterna ricoperta da numerosi tubercoli coriacei, prima verde poi rossa a maturità.

Habitat: cresce nell’intervallo altimetrico tra 0 e 800 metri s.l.m., Nella macchia mediterranea.

Periodo di fioritura: Ottobre-Novembre

Raccolta frutti: Ottobre-Novembre

note: comune in tutto il complesso Monti Lattari-Penisola Sorrentina e nell'isola di Capri.

Il corbezzolo è albero molto importante per l'economia della macchia. Ha una notevole capacità di rigenerazione pollonifera adattamento che conferisce una buona resistenza al passaggio del fuoco e ai tagli indiscriminati, per questo è tra le prime essenze a riprende l'attività biologica limitando fenomeni dannosi come il dilavamento del suolo e l'ingresso di specie aliene infestanti.  I frutti, poi, maturano a ridosso dell'inverno, un periodo di magra, diventando così preziosa fonte di sostentamento per la fauna, stanziale e migratoria, che con le feci favorisce la dispersione dei semi.

Localmente le radici del corbezzolo erano adoperate da alcuni artigiani per intagliare o forgiare oggetti artistici come fornelli per pipe, manici per bastoni e ombrelli, posaceneri e soprammobili vari. Un anziano riferisce che per realizzare questi oggetti era necessario far bollire il legno che così assumeva una notevole plasticità e, perciò, poteva essere facilmente lavorato. Viceversa, ultimato il lavoro, il manufatto diventava freddo e assumeva una notevole durezza e resistenza ai tarli. L'attività di intaglio del corbezzolo è oggi pressoché estinta.

Alcuni boscaioli dei Lattari e della penisola sorrentina raccolgono le frasche del corbezzolo, insieme al mirto, all'alloro, alla felce aquilina, per venderle ai fiorai che le utilizzano per confezionare corone funebri.

Per quello che concerne la raccolta dai frutti, localmenti noti come sovera pilosa per il sapore simile ai frutti del sorbo domestico e il rivestimento coriaceo, è limitata e praticata solo da pochi buongustai, alcuni producono anche una gustosa marmellata.

In passato, nel comprensorio stabiano, nel giorno dedicato a San Raffaele, 24 ottobre, giovani inoccupati erano soliti raccogliere i corbezzoli per venderli, per poche lire, ai fedeli diretti alle funzioni religiose.

Infine "Corbezzoli!!!" è una divertente esclamazione di meraviglia, usata dal grande attore napoletano Totò in tanti film e commedie.

Potrebbe interessarti:

Testi consultati:

1) ALIOTTA G., SALERNO C. (a cura di), 2000; 2) PIGNATTI S., 1982; 3) RICCIARDI M., 1996; 4) ZANGHERI P., 1976.

"Visualizza l'elenco bibliografico"


Arbutus unedo (corbezzolo)


Arbutus unedo (corbezzolo)


Arbutus unedo (corbezzolo)


Arbutus unedo (corbezzolo)


Arbutus unedo (corbezzolo)


testo a cura di Ferdinando Fontanella


erbacee

herbaceous

legnose

woody

orchidee

orchids

felci

ferns

alberi

trees

FAUNA

funghi

elenco

sistematico

©meditflora.com, riproduzione testi e immagini riservata

Stampa

 

 

Web stats